Bestie alate

"L'ombra volante punt˛ verso terra e infine, piegando le ali, lanci˛ un urlo agghiacciante e si pos˛ sul corpo di Nevecrino, affondandovi le sue grinfie...".


Le Bestie Alate appaiono nel Signore degli Anelli, dove le troviamo cavalcate dai Nazgul tornati a Mordor dopo la fuga al Guado di Frodo. Pi¨ veloci del vento, queste enormi bestie hanno il corpo di serpente , gli artigli e la testa da uccello rapace e le ali da pipistrello. Vivendo a Mordor durante la fine della Terza Era, si nutrono prevalentemente di carne d'orco ed altre prede immonde. Anche se nere e terribili, queste creature non sono spiriti malvagi o spettri come i propri cavalieri: sono invece esseri viventi come i Draghi, ma ancora pi¨ antichi. Insieme ai Kraken, sembra infatti siano tra le creature che Morgoth allev˛ nelle tenebre di Utumno, durante l'Era delle Lampade. Nella Guerra dell'Anello svolgono un ruolo importante come cavalcature degli Spettri ma anche come animali da guerra, piombando dall'alto prima sui difensori di Minas Tirith e dopo sull'esercito nemico al Morannon. Esistono pochissimi esemplari di questa specie, forse proprio nove, poichŔ con la cadurta di Sauron e la distruzione di Barad-Dur queste bestie periscono tutte. Si sa che una venne uccisa da Legolas Verdefoglia mentre una seconda perý per mano di Eowyn.


scritto da: nextor